Il nostro Sistema di Gestione della Sicurezza sul Lavoro

SGSL è l’acronimo di “Sistema di Gestione della Sicurezza sul Lavoro“, un sistema organizzativo aziendale finalizzato a garantire il raggiungimento degli obiettivi di salute e sicurezza che tende a massimizzare i benefici minimizzando i costi, attraverso la strutturazione e la gestione.

Questo sistema deve garantire

La riduzione dei costi derivanti da incidenti, infortuni e malattie correlate al lavoro, attraverso la minimizzazione dei rischi a cui possono essere esposti i dipendenti e tutte le persone che possono ruotare attorno all’azienda (clienti, fornitori, etc.)

L’aumento dell’efficienza dell’impresa

Il miglioramento dei livelli di salute e di sicurezza sul lavoro

La massima facilità nel poter produrre tutta la documentazione richiesta dalle nuove norme

L’Articolo 30 – Modelli di organizzazione e di gestione – del D. Lgs. 81/08

definisce le caratteristiche del sistema SGSL, che deve essere adottato ed efficacemente attuato per assicurare di adempiere a tutti gli obblighi giuridici relativi:

  • Al rispetto degli standard tecnico-strutturali di legge relativi a attrezzature, impianti, luoghi di lavoro, agenti chimici, fisici e biologici
  • Alla valutazione dei rischi e alla predisposizione delle misure di prevenzione e protezione conseguenti
  • Alle attività di natura organizzativa, quali emergenze, primo soccorso, gestione degli appalti, riunioni periodiche di sicurezza, consultazioni dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza
  • Alle attività di sorveglianza sanitaria
  • Alle attività di informazione e formazione dei lavoratori
  • Alle attività di vigilanza sul rispetto delle procedure e istruzioni di lavoro
  • All’acquisizione di documentazioni e certificazioni obbligatorie di legge
  • Alle verifiche periodiche dell’applicazione e dell’efficacia delle procedure adottate

Sicurezza alimentare

L’HACCP (Hazard Analysis and Critical Control Points, letteralmente «Analisi del Pericolo e Punti Critici di Controllo») è un sistema che identifica, valuta, controlla i rischi che sono significativi per la sicurezza alimentare.

Esso monitora i punti della lavorazione degli alimenti in cui si prospetta un pericolo di contaminazione sia di natura biologica sia chimica o fisica attraverso l’analisi di tutti i pericoli possibili che si potrebbero verificare in ogni fase del processo produttivo e nelle fasi successive come lo stoccaggio, il trasporto, la conservazione e la vendita al consumatore.

Questo controllo si prefigge di monitorare tutta la filiera del processo di produzione e distribuzione degli alimenti ponendo un importante accento sulla qualità alimentare, in particolare riguardo a salubrità e sicurezza, concetto che va oltre la semplice soddisfazione del cliente, ma punta piuttosto alla tutela della salute pubblica.

La sua finalità è quella di identificare i pericoli specifici e le misure per mantenerli sotto controllo al fine di assicurare la sicurezza dell’alimento.

FSSC 22000 è uno schema di certificazione di sicurezza alimentare che integra le norme ISO 22000 (Sistema di gestione) e ISO/TS 22002-1 (Programma di prerequisiti).

La FSSC 22000 è applicabile a tutte le organizzazioni facenti parte della filiera alimentare che producono o lavorano prodotti animali, prodotti vegetali deperibili, prodotti con una lunga durata di conservazione e (altri) ingredienti alimentari come additivi, vitamine e colture biologiche e di quelle che si occupano della produzione di imballaggi per alimenti.

La FSSC 22000 è riconosciuto da GFSI – Global Food Safety Initiative a livello mondiale.

Contattaci

Siamo a tua disposizione
per informazioni e preventivi